Primarie Centro Sinistra. Domenica 20 Giugno Municipio – Presentazione candidatura Antonio Caliendo: “Ripartiamo insieme”.

Primarie Centro Sinistra. Domenica 20 Giugno Municipio – Presentazione candidatura Antonio Caliendo: “Ripartiamo insieme”.

Io ci sono. Antonio Caliendo, 39 anni e un sogno chiamato Ostia. 800 firme sono solo l’inizio di un lungo viaggio che ci porterà a trasformare il quartiere in cui sono nato e cresciuto, il luogo di cui mi innamoro ogni giorno per la sua bellezza e per l’idea della realtà che potrà divenire.

Ho ricoperto diversi incarichi politici e amministrativi sul Litorale, Consigliere e Assessore ai Lavori Pubblici. Il mio obiettivo principale è ed è sempre stato lavorare per migliorare la qualità della vita dei cittadini; così anche la mia esperienza alla Camera dei Deputati sul drafting legislativo è stata finalizzata ad affinare le tecniche di redazione dei testi legislativi per tali scopi.
Il mio sogno: traghettare questa città verso il futuro con tutte le energie e le competenze che negli anni ho acquisito.
Il mare di Roma, lo sappiamo, ha delle potenzialità straordinarie. Lavorerò per rendere questa città dinamica, vivace ed internazionale, restituendo la vocazione turistica a questo luogo dal sito archeologico più esteso al mondo, dove la storia, l’arte e l’anima balneare di una città si esprimono nelle sue spiagge, nei ristoranti e locali sul mare. Mi impegnerò per valorizzare il suo straordinario entroterra, Ostia Antica ed il suo verde, i quartieri alle periferie del Municipio che vivono di risorse inestimabili.
E poi i parchi, le tenute, le pinete ed il lungomare rendono il mare di Roma il luogo ideale per lo sport e per un futuro al centro dell’universo green.
Un progetto condiviso con la comunità residente, che pone le basi nella crescita culturale e civica, nella valorizzazione degli asset imprenditoriali, nella piena espressione della vocazione turistica, nello sviluppo sostenibile delle sue risorse, nell’afferrare le opportunità che la ripresa economica ci manifesta.
La mia visione è di poter realizzare un Distretto digitale e moderno, con un’identità forte, una polo di start up innovative e co- working, interconnesso ad asset presenti come l’hub internazionale di Fiumicino e con il Polo farmaceutico di Ardea e Pomezia: un progetto di sviluppo occupazionale che integri l’economia del mare e le potenzialità artigianali con l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale.
Attraverso un network di imprese sane che facciano rete per lo sviluppo economico ed occupazionale di questo importante pezzo di città sento il riscatto dell’economia che vuole gestire il cambiamento nella legalità, di chi è stato frenato dall’immagine negativa di una città ferita nel suo orgoglio.
Si potrà eliminare il fenomeno della criminalità organizzata, creando i presupposti di una cultura del lavoro efficace e moderna, con finalità occupazionali diversificate, avvicinando lo Stato alla città, togliendo spazio a chi non merita di rappresentarci.
Vorrò puntare sul decoro e sulla sicurezza dei nostri quartieri, rimettendo al centro della questione sociale quel senso di appartenenza ad una comunità che pone una forte radice di senso civico e contrasto al crimine, con strumenti legislativi e leggi regionali già presenti ma non utilizzate fino ad ora.
Il cambiamento è culturale. Io ci sono, e riparto da qui.

Related Posts